monte arbostora

La sentite anche voi quest’aria di primavera che aleggia nell’aria?
Pian piano i fiori iniziano a sbocciare, l’erba diventa sempre più verde, il cielo sempre più blu, le piante si risvegliano dal loro lungo sonno.

Diciamolo, quest’anno si è fatta attendere più che mai!
Fino a settimana scorsa nevicava ed ora, come per magia, le temperature si stanno rialzando!

BELLISSIMO!

Ora iniziano le passeggiate quelle vere, quelle che i nostri amici a 4 zampe adorano perchè si sta più volentieri all’aria aperta, nei boschi, montagna, pascoli, prati,…

Per inaugurare la stagione, quella bella, abbiamo deciso di andare a Carona e fare il giro dell’Alpe Vicania, passando dal Parco San Grato.
Dire che questa passegiata è stupenda è dir poco, e se aspettiamo la fioritura del Parco, lo sarà ancora di più.

Siamo partiti dal posteggio che si situa dietro il Ristorante San Grato, all’interno del Parco, ma se volete viverlo a pieno, lasciate la macchina ai posteggi della piscina di Carona e via, immergetevi in questo spendido angolo di Lugano.

Noi siamo partiti, rimanendo sulla sponda verso Melide/Morcote perchè…. è la meno faticosa in quanto ci sarà meno salita da fare 🙂
No non siamo sfaticati, ma il nostro Argo ha avuto male all’anca negli ultimi giorni e non volevamo sforzarlo ulteriormente!

Tutto il percorso è segnalato ottimamente, impossibile sbagliare (a meno che non volete fare i ganzi come me, guardare l’app GeoSwiss ed inventarsi i percorsi, così a caso)…

img_6989

Preparate la macchina fotografia perchè non potrete fare a meno di scattare un milione di fotografie, soprattutto quando arrivere a metà tra il Parco e l’Alpe, un punto panoramico vi aspetta:

img_7001 Ovviamente insieme al paesaggio, non potevano mancare le nostre 8 zampe + 4!

Proseguite sul sentiero e dopo circa 20 minuti (dipende da quante volte vi fermerete per scattare foto) arriverete ai pascoli dell’Alpe Vicania!

Un incanto! Ve lo assicuro!
Non potrete fare a meno di lasciare liberi i vostri pelosi e lasciarli correre e giocare liberamente su questi prati favolosi.

Ora, potete decidere se fermarvi all’Alpe Vicania per una gazzosa oppure proseguire,
noi siamo andati avanti ed il sentiero ci ha portato dritti dentro nell’ampio bosco di faggi.
È talmente spazioso e bello, che vi sembrerà surreale…
Giochi di colore che ne fanno da padroni:
marrone, blu e verde. Così intensi da sembrare finti.

Capiamo che il nostro giro intorno al Monte Arbostora è finito quando arriviamo alla Chiesa di Madonna d’Ongero, ma sono state due ore bellissime che sicuramente rifaremo nel mese di Maggio, quando al parco saranno sbocciati tutti i fiori!

Partenza: Posteggio sterrato, dietro al Ristorante San Grato
Durata: h02:00 (con fotografie e soste varie anche h02:45)
Dislivello: 100 metri ben spalmati
Lunghezza: ca. 10km
Tipologia: adatta a tutti
Acqua: il Parco San Grato è ben fornito di fontane, nel bosco se siete fortunati qualche ruscello

img_6982

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: