Nidersee (2’091m), Obersee (2’237m) e Leutschachhütte

Clicca qui per aprire la cartina su Svizzera Mobile

Data dell’escursione 11.08.2022
DifficoltàT2 dal Restaurant Alpenblick fino a Torli
T3 da Torli all’Obersee
Tempistiche (senza pausa) 04h45min
Lunghezza 12km
Dislivello +920m/-920m
Mezzi di trasportoDovete arrivare alla stazione SBB/CFF/FFS di Göschenen e dal piazzale davanti la stazione prendere l’AutoPostale 401 in direzione di Flüelen, Gruonbach e scendere a Intschi, Seilbahn.

Il vostro primo collegamento da Bellinzona parte alle ore 05:59 con arrivo a Intschi alle ore 08:07.
Il vostro ultimo collegamento invece per Bellinzona è alle ore 19:45 da Intschi, Seilbahn.

(Approfittatene! Proprio a fianco la funivia c’è il miglior pollo al cestello del Canton Uri e con i mezzi pubblici avrete tempo di fermarvi a cena e bere qualcosa).
PosteggioClicca qui per aprire Google Maps

Gotthardstrasse 14
6476 Intschi
BambiniDa metà percorso sono salita con due bambini (e la loro famiglia). I bimbi avevano 6 e 8 anni, quindi si dai 6 anni in su abituati a camminare.
AcquaPer i cani acqua a sufficienza dall’Arnisee fino all’Alp Furt e dopo dal Nidersee fino all’Obersee.
Per noi invece una fontana a disposizione all’Arnisee (rifornitevi li) e poi niente fino alla Capanna Leutschachhütte.
Informazioni utiliEscursioni di media difficoltà.
Non presenta punti esposti ma è richiesta una forma fisica discreta.
Scarponcini sono obbligatori come pure crema solare in estate.
Per un’escursioni più panoramica, ma anche più lunga, consiglio la salita al Sunnig Grat inizialmente per poi arrivare in Capanna e scendere percorrendo il sentiero dal Nidersee.
Funivia
Intschi-Arnisee
La funivia Intschi-Arnisee funziona giornalmente dalle 06:55 alle 19:35 e parte ogni 20 minuti: **.55, **.15, **.35

I cani pagano CHF 6.- andata e ritorno.
Per tutti gli altri prezzi trovate le info a questa pagina: Fahrpreise – Luftseilbahn Intschi-Arnisee
Cani in Capanna
Leutschachhütte
La Capanna Leutschahütte accetta i cani all’interno del loro rifugio invernale.
Non sono ammessi all’interno della Capanna principale.

Il rifugio invernale si trova a fianco della Capanna e dispone di 6 posti letto.
Loro accettano 1-2 cani alla volta al massimo e dello stesso padrone.

Come per tutte le capanne, valgono sempre le regole:
Lasciare pulito il rifugio o la capanna, MAI far salire i cani sul letto, portare con sé ciotola, coperta e mangime.

IO AMO IL CANTON URI!

Insomma, è una frase che ripeto molto volentieri ogni volta che visito questo meraviglioso cantone.

Ormai è da anni che giriamo insieme ai nostri cani tra sentieri, capanne, hotel, boschi, montagne e città.
Mai come nel Canton Uri veniamo accolti a braccia aperte e con una caloroso benvenuto, per questo amo la regione Urana.

Come oggi, quando sono sola e stanca dai turni di lavoro, prediligo scegliere escursioni dove i sentieri sono marcati e dove posso tornare indietro dalla stessa via se mi sento troppo stanca e assonnata per fare un giro a cerchio.

Ma sapete come ho trovato questa passeggiata?
Io adoro perdere tempo su cartine cartacee, Google Maps sul web e Svizzera Mobile (applicazione per smartphone).
Un giorno, cercando su Svizzera Mobile un nuovo laghetto alpino da visitare vengo attratta dal Nidersee (senza nessun motivo apparente), lo cerco su Google Maps e mi appare questo laghetto azzurro pastello sullo schermo.
DOVEVO ANDARE A VEDERE DI PERSONA!

Detto fatto il primo giorno di sole e di libero disponibile arriva in men che non si dica e mi preparo alla gita.

All’Arnisee c’ero già stata, punto di partenza di questa giornata, quindi conoscevo già Intschi, il posteggio dove lasciare l’auto e le tempistiche di arrivo da casa.
Parto in auto alle ore 07:30 e alle 09:10 mi ritrovo con i biglietti in mano per salire la funivia dell’Arnisee.

In ca. 5 minuti si arriva al laghetto.
Faccio partire il mio Garmin, lego i cani alla cintura da cani cross, lo zaino è a posto come pure la macchina fotografica è a portata di mano.
Il cartello sentieristico indica Leeutschachhütte 02h45min oppure 03h50 (passando dalla Sunniggrätli Hütte).
Le energie erano poche, arrivavo da 6 turni di fila dove la sveglia suonava alle 04:00, ero mentalmente stanca e sapevo che il fisico non avrebbe retto il giro che avevo previsto.

Questa volta opto per la via più breve!

DALL’ARNISEE AL NIDERSEE

Dall’area barbecue sul lago seguiamo le indicazioni per Leutschachhütte 02h45min, quindi prendiamo la strada forestale che gira verso sud-est e la percorriamo per ca. 10 min.

Al bivio prendiamo il sentiero che sale, inconfondibile perché troverete un bel cartello con il nome della capanna e se presidiata.
Da qui in avanti, sarà una bellissima escursione dove verrete accompagnati dal suono del Leitschachbach (il fiume che costeggia il sentiero) e dal profumo di muschio e funghi.

Dopo 40 minuti sullo stesso sentiero, vedrete mucche al pascolo ed un’alpe in lontananza. È l’Alpe Furt e potrete comprare prodotti caseari e bibite.
Arei tanto voluto fermarmi ma avevo timore delle mucche sul sentiero ed ho proseguito la mia escursione verso il Nidersee, non vedevo l’ora di poterlo ammirare!

Fino a questo momento il sentiero era semplice, facile e con poca pendenza, ma dall’Alpe Furt la musica cambia, infatti dal punto geografico 1806 incomincia la nostra vera salita verso il lago.
Premetto che per chi è allenato questa giornata si rivelerà una passeggiata piacevole e poco faticosa, ma ammetto che questo pezzo ho fatto fatica, soprattutto mentalmente. Ero stanca e continuavo a sbadigliare, ovviamente mi mancavano ore di sonno e questo non è mai una buona cosa in montagna!
Ma il Nidersee, almeno il lago, dovevo vederlo!

Uno spettacolo meraviglioso!
Sono arrivata al Nidersee con una nuvoletta ad oscurare il sole, ma si percepiva lo stesso il colore pastello del lago.
Mentre scendevo verso le sue sponde, la nuvola ha deciso di mostrarci il sole che illuminando il lago, ha dato la sua parte migliore, la brillantezza!

Mi sono subito appostata con Argo e Naìra nel punto che mi sembrava migliore per qualche scatto, nel frattempo vengo raggiunta da una famiglia: nonno, nonna, cognata e nipoti.
Subito il nonno si fa sentire, chiedendomi nel loro dialetto Urano se volevo una foto insieme ai cani. Certo che ho risposto di si!

NIDERSEE

I laghetti alpini attirano la mia attenzione molto di più che vette e scalate.
Ditemi che mi portate ad un laghetto alpino ed io sarò la ragazza più felice del mondo!

Questo lago sembra un’illusione ottica, non vi sembrerà vero il colore che assume quando i raggi del sole decidono di illuminarlo.
Non da meno, questo lago è di una fotogenicità pazzesca, dovuta al magnifico paesaggio montano che lo circonda.

A dipendenza della tipologia di roccia che circonda ogni laghetto, questi possono assumere colori diversi.
In questo caso il colore turchese pastello è dovuto all’erosione di minerali del ghiacciaio, che galleggiano nell’acqua e donano questo spettacolare colore.

Vi avverto, ne rimarrete ammaliati!

LA LEUTSCHACHHÜTTE

È tempo però di mangiare qualcosina e mi dirigo verso la Leutschachhütte, capanna appartenente alla SAC-CAS a poche centinaia di metri dal lago.

Sulla mia via, oltre alla famiglia conosciuta al lago, non ho incontrato nessuno ma per mio piacevole stupore all’arrivo in capanna noto che era piena, addirittura c’era gente seduta all’interno.
Chiedo gentilmente se posso pagare con la tessera (non avevo contanti), e mi rispondono che in casi di necessità è possibile, quindi mi accomodo all’esterno e attendo che arrivino a prendere l’ordine.
Nel frattempo, visto che ero seduta vicino ai miei “nuovi amici”, chiacchero con loro e con i bambini mentre scatto qualche fotografia del paesaggio.

Sulla carta hanno poche prelibatezze e scelgo gli Älplermagronen (maccheroni dell’alpigiano) accompagnati dalla tipica mousse di mele ed una panaché. Il pranzo era molto buono e per questo sono entrata a comandare anche una fetta di torta 😛 come potevo andarmene senza averne provata una? Tra tutte scelgo il cannolo alla crema, SQUISITO e non mi limito a mangiarlo, anche a fargli una bella fotografia con vista Nidersee.

La famiglia al mio fianco mi invita ad andare con loro a vedere l’Obersee, il secondo laghetto di montagna della giornata a poche centinaia di metri dalla Capanna.
È di un bel verde brillante, più temperato del Nidersee e fa la sua scena tant’è che provo a scattare qualche fotografia di Argo, Naìra e del loro piccolo cagnolino. Nulla da fare però!

All’Obersee potrete salire su una zattera a bordo lago provvista di remo. È una zattera costruita con materiali di fortuna ma tutti i bambini presenti al laghetto sembrava si divertissero un mondo!

Io ero cotta, felice ma molto stanca e sfortunatamente sono ritornata sui miei passi, sullo stesso sentiero per poi tornare all’Arnisee e all’automobile in seguito.

CONSIGLI

Quest’escursione è bellissima e vale veramente la pena visitare i due laghetti e la capanna. I bambini sono i benvenuti e secondo me dai 6 anni in su, con la dovuta calma e tranquillità, possono arrivare fino al secondo laghetto!

Questa meta è raggiungibile facilmente con i mezzi pubblici dal Ticino e se trovate che arrivare a Intschi con l’automobile sia troppo lungo, la soluzione treno e AutoPostale è facile e indolore!

Io ero molto stanca ed ero sola ma se siete in compagnia potreste anche pensare di partire un pochino più tardi e fermarvi al Ristorante Schäffli a Inschi a mangiare il loro OTTIMO pollo al cestello. Ve lo consiglio!

Per quanto riguarda invece la Leuschachhütte accettano cani, ma solo nel loro locale invernale che ha una capienza di 6 posti letto ed è perfetto per tutti coloro che vorrebbero vivere una notte in Capanna con il proprio amico a quattro zampe.
Io ci vorrei andare, vorrei proprio prendermi il tempo di visitare bene la zona perché sembra meravigliosa.
Chissà, magari l’anno prossimo riesco ad organizzarmi 🙂

Cari amici, grazie mille per averci letto ancora una volta e spero che le nostre escursioni e descrizioni vi piacciano.
Potete dirci la vostra opinione proprio qui, nel box COMMENTI oppure iscrivervi alla newsletter, rimarrete sempre informati sui nostri nuovi articoli e idee per il tempo libero.

Vi auguro un ottimo inizio autunno a tutti,
a presto nei nostri bellissimi sentieri <3

Stephanie, Argo & Naìra


Resta sempre aggiornato sui nostri ultimi articoli:


Rispondi

Pubblicato da

Insieme ai miei due amati cani, giriamo il Canton Ticino e la Svizzera alla ricerca di bellissime avventure da vivere insieme e condividerle con voi.

Rispondi